Go to Top
Revolution Slider Plugin has been detected! Please deactivate this Plugin to prevent themecrashes and failures!

ANNUNCIATA LA FUSIONE TRA LA NOSTRA BCC DI LESMO E LA BCC DELL’ALTA BRIANZA – ALZATE BRIANZA

Annunciato oggi 29 settembre, durante la conferenza stampa tenutasi ad Erba presso l’Hotel Leonardo Da Vinci, il progetto di fusione per incorporazione della BCC di Lesmo nella BCC dell’Alta Brianza.
 
Un momento importantissimo che segna un fondamentale passo nel cammino di crescita e di sviluppo della nostra BCC con la nascita di una realtà ancora più solida e efficiente.
 
Nei mesi scorsi, sulla base di quanto relazionato nel corso delle Assemblee degli ultimi anni relativamente alla volontà di dare vita ad un’aggregazione con un’altra consorella, i Consigli di Amministrazione delle due BCC hanno aperto un tavolo di confronto al fine di verificare l’esistenza delle condizioni per lo sviluppo di un progetto sinergico, portatore di identità affini e che, salvaguardando la vocazione localistica, la centralità del Socio e l’attenzione al cliente, sia capace di servire le rispettive comunità con nuovo slancio e valore aggiunto tale da permettere un rafforzamento reciproco.
 
Dopo una serie di incontri, valutate le potenziali sinergie, viste le risultanze delle analisi preliminari sull’ipotesi di aggregazione predisposte con il supporto della Direzione Risk Governance e Pianificazione della Federazione Lombarda delle Banche di Credito Cooperativo, i due Consigli di Amministrazione sono giunti alla determinazione di sottoscrivere pre-accordi, assegnando alla Federazione stessa l’incarico di assisterli nel dare concretezza alla comune volontà di procedere ad un’operazione di aggregazione da sottoporre all’esame della Banca d’Italia.
 
Il progetto elaborato e approvato dalla Banca d’Italia, dimostra, in particolare, come l’unione delle risorse patrimoniali e il consolidamento della struttura organizzativa possano contribuire significativamente al miglioramento della capacità operativa e del posizionamento competitivo sul territorio, salvaguardando valori e caratteristiche del credito cooperativo, in un’ottica di ancor più efficace realizzazione dei principi mutualistici sanciti nell’art. 2 dello Statuto Sociale.
 
La nuova Banca si chiamerà “BCC BRIANZA E LAGHI”, una denominazione che sottolinea e afferma la rappresentatività del territorio della Brianza, dove le due BCC, da oltre 50 anni, sono nate, si sono affermate e continuano a sviluppare la maggior parte della propria attività.
  
La BCC Brianza e Laghi sarà presente con 24 sportelli (8 nella provincia di Como, 9 in quella di Lecco e 7 in quella di Monza Brianza) e sarà operativa in 117 comuni (45 della provincia di Como, 42 della provincia di Lecco, 28 della provincia di Monza e Brianza e 2 della provincia di Milano), con filiali direttamente nei tre capoluoghi di provincia.
 
Non ci saranno sovrapposizioni di filiali e solo sei comuni delle rispettive zone operative sono comuni alle due banche.
 
La nuova Banca, sulla base dei dati aggregati delle due BCC al 30 giugno 2017, avrà 6.032 Soci, oltre 26 mila clienti, 212 dipendenti, 1,7 miliardi di €uro di montante (raccolta diretta e impieghi), 470 milioni di €uro di raccolta indiretta, fondi propri per quasi 100 milioni di €uro, un Totale Capital Ratio e un TIER 1 Capital Ratio del 15,44%.
 
Ecco le dichiarazioni dei due Presidenti:
 
Giovanni Pontiggia – Presidente della BCC dell’Alta Brianza: “Riteniamo di potere affermare di avere impostato un progetto di aggregazione coerente, sostenibile, strategico, ancorché complesso e impegnativo, che consentirà quel necessario salto di qualità nel presidio strategico, gestionale e territoriale a beneficio delle due Banche e delle rispettive basi sociali. Per la buona riuscita del progetto non mancheremo di attivare tutte le leve ipotizzabili e le nostre migliori energie, esperienze e capacità imprenditoriali, consapevoli che la salute e la reputazione di cui godono entrambe le Banche rappresentino basi fondamentali per valutare serenamente e con lucidità le prospettive future di ulteriore sostegno e presenza attiva nei territori. L’auspicio è che questa aggregazione possa offrire alle associazioni imprenditoriale e alle piccole e medie imprese della zona operativa un punto di riferimento per uno sviluppo consapevole.”
 
Carlo Maria Beretta – Presidente della BCC di Lesmo: “C’è un mondo cooperativo nuovo da costruire per il quale il processo di fusione fra BCC rappresenta un primo passaggio fondamentale: dobbiamo metterci insieme per contare di più. Se non lo facessimo perderemmo irrimediabilmente un’occasione unica nell’attuale contesto storico, sarebbe come rinunciare alla nostra vocazione di società cooperativa locale inserita in un più ampio gruppo Bancario Nazionale.
Il cambiamento che viviamo è irreversibile: dobbiamo avere lucidità mentale e forza economica per presidiare adeguatamente l’ambito territoriale che da più di 50 anni occupiamo, affrontando non più da soli le sfide che abbiamo davanti, bensì con l’energia e la passione che uniti ad altri possiamo avere ancora più forti prima.”
 
Con questo spirito, le due Banche iniziano un cammino verso un nuovo progetto comune, i cui contenuti saranno preventivamente illustrati ai Soci della BCC di Lesmo nei seguenti appuntamenti RISERVATI AI SOCI della BCC di Lesmo:

  1. – 18/10/2017 alle ore 20,30 presso il Cineteatro Piccolo a Lesmo;
  2. – 19/10/2017 alle ore 20,30 presso il TeatrOreno a Oreno di Vimercate.

 
Il Progetto di Fusione sarà dunque sottoposto all’approvazione dell’ Assemblea dei Soci che si terrà alla fine di ottobre: annunceremo a breve la data e il luogo,
Attendiamo tutti i Soci della BCC di Lesmo a questo momento storico per la nostra BCC.
 
Di seguito qualche scatto dalla conferenza stampa:

IMG_6252
IMG_6254
IMG_6257
IMG_6258
IMG_6275
IMG_6278