Go to Top
Revolution Slider Plugin has been detected! Please deactivate this Plugin to prevent themecrashes and failures!

Assemblea generale Ordinaria dei Soci 2015

“Il 2014 si è chiuso all’insegna di un risultato positivo ma non è stato immune da preoccupazioni” così il Direttore Generale della BCC di Lesmo, Adriano Mauri, definisce il trascorso esercizio nel suo intervento durante l’Assemblea Generale Ordinaria dei Soci che si è svolta presso l’Auditorium di Casatenovo, venerdì 29 maggio.

 

Nonostante l’anno problematico per tutta l’economia del nostro Paese, la Bcc di Lesmo chiude con un utile lordo di oltre 1 milione di euro dopo aver svalutato i crediti, a scopo prudenziale, per oltre 11 milioni.
Cresce la raccolta complessiva che si attesta a 656,2 milioni (+5,12%) mentre l’andamento degli impieghi riflette le difficoltà contingenti evidenziando un calo del 9,9% attestandosi a 311,1 milioni.
Spiega il DG Mauri che “la negativa evoluzione del comparto riflette la generalizzata riduzione delle richieste da parte delle imprese, l’azione di ridimensionamento intrapresa verso quelle esposizioni ritenute rischiose e una più selettiva valutazione del merito creditizio. Per contro, ne è conseguito un miglioramento, per la Bcc, della propria situazione di liquidità”.

 

La BCC di Lesmo che approda con orgoglio al 2015, anno del suo 50° Anniversario, si conferma come presenza solida e preziosa per Soci, Clienti, Dipendenti e per la collettività. Significativa a tal proposito è la fiducia che i cittadini ripongono nella Banca: rispetto al 2013, infatti, i Soci sono aumentati di 166 unità con una variazione percentuale del 7%. Nello specifico i Soci con età fino ai 30 anni crescono del 23,17%. Commenta Mauri “la Banca persegue da tempo politiche di incremento della base sociale e criteri di prudente accantonamento di significative aliquote degli utili prodotti: l’adeguatezza patrimoniale attuale e prospettica ha da sempre rappresentato un elemento fondamentale nell’ambito della pianificazione strategica aziendale”. Il patrimonio ha superato i 59 milioni e si presenta in crescita nonostante la crisi.

 

Di segno positivo le attività che coinvolgono i clienti: cresce il numero di conti correnti aperti, l’utilizzo delle carte di credito e debito e dei terminali POS oltre che gli utenti del servizio di Relaxbanking, completamente rinnovato.

 

Il difficile periodo non ha interrotto la vocazione sociale della BCC di Lesmo che ha contribuito a numerose iniziative locali. A titolo di esempio si cita l’impegno a rendere più cardioprotetto il territorio di competenza tramite la donazione di tre defibrillatori e la formazione di circa 40 persone al loro utilizzo. Il sostegno a numerose Associazioni ed Enti No Profit, l’attenzione alle Scuole e il contributo al “Fondo Lesmo Solidale”. Il ringraziamento e l’apprezzamento del Presidente della BCC Dott. Carlo Maria Beretta va in primis a tutti i Soci “per il prezioso contributo fornitoci in termini di lavoro e vicinanza all’Istituto in questi difficili frangenti che continuano a scontare gli effetti del perdurare di una congiuntura sfavorevole”.

 

Lo sguardo, quindi, è come sempre rivolto al futuro così come ribadito nel suo intervento da Alessandro Azzi Presidente di Federcasse, gradito ospite dell’Assemblea, e dal Presidente della BCC di Lesmo che sottolineano l’importanza del lavoro delle Banche del territoriovocate al sostegno all’economia reale e che destinano nei fatti circa l’80% degli utili a patrimonio”. In merito all’attuale tema “dell’autoriforma in corso del movimento del Credito Cooperativo” il Presidente Carlo Maria Beretta ha sottolineato che “la BCC di Lesmo agirà a tutela dei valori della cooperazione e della sovranità dei Soci. Il modello del Credito Cooperativo ha dimostrato di essere sano, attuale ed efficace, e il sistema economico e la società hanno bisogno delle nostre piccole banche riconosciute anche a livello europeo come “localmente significative”.

 

 

L’ultima edizione dell’Assemblea Generale Ordinaria dei Soci è stata caratterizzata anche dalla votazione per il rinnovo del Collegio Sindacale che risulta così composto

 

PRESIDENTE

Dott. Rag Luigi Testa
Nato a Monza il 10/07/1945 residente a Vedano al Lambro. Laurea in scienze Economiche e Ragioniere Commercialista iscritto all’Ordine di Monza e Brianza e al Registro dei Revisori Contabili. Titolare di Studio in Monza ove svolge la libera professione di consulenza fiscale e societaria, gestione del personale, contenzioso tributario, successioni, valutazioni aziende. Già Sindaco Effettivo della Bcc dal 1996 al 2000.

 

SINDACO

Dott.ssa Giulia Consonni
Nata a Vimercate il 31/12/1978 e residente ad Arcore. Dottoressa Commercialista e revisore contabile, iscritta all’Albo dei Dottori Commercialisti dal 2006 e a quello dei Revisori Contabili dal 2007, nonchè Avvocato iscritto presso L’ordine di Monza. Libero professionista titolare di studio proprio. Sindaco Effettivo della Bcc dal 2008.

 

SINDACO

Dott.ssa Alessandra Stucchi
Nata a Vimercate il 01/05/1979 e residente a Burago di Molgora. Dottoressa Commercialista iscritta all’Albo dei Dottori Commercialisti a a quello dei Revisori Contabili.

 

SINDACO SUPPLENTE

Rag. Fabio Antonio Carzaniga
Nato a Monza il 28/04/1967 e residente a Carnate. Ragioniere Commercialista iscritto all’Albo dei Dottori Commercialisti dal 1989 e a quello dei Revisori Legali dal 1999. Libero professionista svolge la sua attività presso lo studio di cui è Associato in Carnate.

 

SINDACO SUPPLENTE

Dott. Rag. Carlo Alberto Tassini
Nato a Monza il 13/01/1967 e residente a Vedano al Lambro. Laureato in Scienze Economiche, Ragioniere Dottore Commercialista iscritto all’albo dal 1989 e a quello dei Revisori Legali dal 1995. Socio dello Studio Testa in Monza ove svolge la libera professione con attività di consulenza fiscale e societaria, amministrativa e contabile.

 

Dicono di noi

Il Cittadino di Monza e Brianza 06_06_2015

Il Giornale di Vimercate 09_06_2015