Go to Top
Revolution Slider Plugin has been detected! Please deactivate this Plugin to prevent themecrashes and failures!

Emergenza terremoto

Federcasse rilancia la raccolta fondi del Credito Cooperativo avviata dopo il primo sisma del 24 Agosto. Ora anche per sostenere le necessità delle nuove aree colpite.
 

Tutto il Credito Cooperativo e anche la nostra BCC di Lesmo si stringono attorno alle comunità nuovamente colpite da questa calamità naturale che sembra non lasciare respiro al Centro Italia. Invitiamo tutti ad esprimere la propria solidarietà contribuendo con quanto possibile a questa iniziativa di ricostruzione. Clicca qui per scoprire come fare.
 

Il Credito Cooperativo italiano, che il 24 agosto aveva già attivato un conto corrente per sostenere le prime necessità delle popolazioni di Accumoli, Amatrice (Rieti) e della provincia di Ascoli colpite dal terremoto – ha deciso di proseguire nella propria iniziativa di raccolta fondi per venire incontro alle nuove necessità determinate dagli ultimi, drammatici eventi in particolare nelle provincie di Perugia e Macerata, colpite nelle giornate del 26 e del 30 ottobre.
 

E’ pertanto ancora attivo il conto corrente aperto presso Iccrea Banca, di cui si ricordano gli estremi: IBAN: IT 56 T 08000 03200 00080 0032003, intestato a Federcasse con la causale: Terremoto 2016 Centro Italia. Cliccando qui è possibile donare direttamente mediante carta di credito. Sono inoltre predisposti sui siti Relax banking e CartaBCC dei bonifici “precompilati” per facilitare le donazioni.
 

Al 31 ottobre scorso erano stati raccolti oltre 700 mila euro (con 5.600 donazioni) per le esigenze di prima necessità e si era in procinto di definire, le iniziative concrete di ricostruzione e di ripresa delle attività economiche e produttive. I danni più gravi causati dagli eventi del 26 e del 30 ottobre si registrano invece a Norcia, Preci, Sant’Angelo sul Nera, Visso, Camerino, Ussita, Pieve Torina e in decine di altri Comuni. In molti di essi operano BCC che sono in prima linea per portare aiuto ai soci e clienti e a tutta la popolazione ed alcune di esse hanno sedi o agenzie inagibili. Ma si sta operando per riattivare il servizio bancario al più presto.
 

Dona Ora!